Cantine partecipanti

L’elenco delle cantine Orcia Doc partecipanti al Festival, scoprile tutte…

BAGNAIA San Quirico d’Orcia

CAMPOTONDO – Campiglia d’Orcia (Castiglione d’Orcia)

CAPITONI MARCO – Pienza

DONATELLA CINELLI COLOMBINI – Trequanda

LA CANONICA – San Giovanni d’Asso (Montalcino)

LOGHI – San Giovanni d’Asso (Montalcino)

IL PERO – Radicofani

PODERE ALBIANO – Petroio (Trequanda)

POGGIO GRANDE – Castiglione d’Orcia

ROBERTO MASCELLONI – Castiglione d’Orcia

SAMPIERI DEL FA’ – San Quirico d’Orcia

SANTE MARIE DI VIGNONI – San Quirico d’Orcia

SASSODISOLE – Torrenieri (Montalcino)

TENUTA SANONER – San Quirico d’Orcia

TREQUANDA – Trequanda

VALDORCIA TERRE SENESI – Castiglione d’Orcia

VEGLIENA – San Quirico d’Orcia

 

I vini Orcia e il Consorzio 

La denominazione Orcia DOC nasce il 14 febbraio 2000, grazie alla tenacia di alcuni produttori fondatori del Consorzio del vino Orcia, con lo scopo di tutelare e promuovere l’immagine del vino e del suo territorio.
Protagonista indiscusso dei vini Orcia è il Sangiovese. Questo nobile vitigno è il fil rouge che lega la nostra enologia. La denominazione comprende le varietà Orcia, ottenuto da uve rosse con almeno il 60% di Sangiovese e Orcia “Sangiovese” con almeno il 90% di questo vitigno, entrambe anche nella tipologia “Riserva”. L’Orcia comprende inoltre le tipologie Bianco, Rosato e Vin Santo.

La zona di produzione dell’Orcia Doc si trova tra quella del Brunello di Montalcino e del Nobile di Montepulciano, in uno dei territori più importanti per la produzione dei grandi rossi di Toscana. I vini nascono in una settantina di cantine e manifestano l’impegno e la passione dei produttori che nella stragrande maggioranza fanno tutto direttamente: dalla vigna alla vendita delle bottiglie. In un’epoca di globalizzazione, il vino Orcia è ancora un prodotto familiare e artigianale, fatto da chi vive in mezzo alle vigne, nel rispetto della natura e con ottime competenze di enologia e viticultura.

Dodici sono i comuni compresi nella denominazione: Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Pienza, Radicofani, San Quirico d’Orcia e Trequanda. Inoltre, parte dei comuni di Abbadia San Salvatore, Chianciano Terme, Montalcino, San Casciano dei Bagni, Sarteano e Torrita di Siena.

Il vino Orcia è prodotto in uno dei comprensori agricoli più belli, in parte iscritto nel patrimonio dell’Umanità Unesco per questo viene definito il vino più bello del mondo! 

www.consorziovinoorcia.it